A testa alta! A Leno, incontri con vite coraggiose

Copertina a testa alta

A testa alta! A Leno, incontri con vite coraggiose

di Fondazione Dominato Leonense

22 febbraio 2015

 

Dopo la fortunata edizione del ciclo di incontri con l’autore “Raccontami una storia” proposto lo scorso anno, la Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense e l’Ass. teatrale “Caramella” sono lieti di presentare la nuova rassegna di appuntamenti letterari in Villa Badia a Leno.

A testa altaA testa alta. Incontri con vite coraggiose è il titolo di questa iniziativa; una settimana di appuntamenti durante i quali sarà possibile dialogare con gli autori e confrontarsi con storie e avvenimenti che ne hanno segnato la vita.
In questo ciclo di incontri eccezionali troveranno spazio racconti di viaggi in mondi lontani, storie che arrivano dal passato e storie di chi, nonostante le difficoltà della vita, è riuscito a rialzarsi e a tagliare il traguardo. Ci sarà spazio anche per l’attualità sulla giustizia, tema sempre molto sentito a tutti i livelli.

Filo comune di tutti gli appuntamenti è il coraggio che emerge dal vissuto dei protagonisti, dai quali scaturiscono emozioni e sentimenti travolgenti, che superano il tempo e lo spazio.

Il primo appuntamento è lunedì 2 marzo, alle ore 20.15, con il noto magistrato Piercamillo Davigo. Giudice della Corte di Cassazione, è conosciuto in tutta Italia per aver fatto parte, nei primi anni Novanta, del pool “Mani Pulite”, insieme a personaggi del calibro di Antonio Di Pietro, Ilda Boccassini e Gherardo Colombo. Durante l’incontro, Piercamillo Davigo riaprirà la riflessione su un tema a lui caro: la grave crisi di efficienza e di efficacia che da molti decenni affligge gli apparati giudiziari italiani. Oltre a questo, il magistrato racconterà le gravi emergenze come il terrorismo, il crimine organizzato, i gravi reati economici ed la vasta corruzione che sempre più tormentano il sistema italiano.

L’appuntamento successivo è per giovedì 5 marzo alle ore 11.00, presso l’Istituto Superiore “V.Capirola” di Leno, con lo scrittore Fabio Geda. L’autore piemontese, che negli scorsi anni ha scritto noti romanzi quali “Nel mare ci sono i coccodrilli” e “L’estate alla fine del secolo”, presenterà agli studenti il suo ultimo libro “Se la vita che salvi è la tua”. E’ la storia di un insegnante che vede trasformare una vacanza solitaria, voluta per riprendere fiato e soffocare le braci di una crisi coniugale, in una peregrinazione nelle miserie dell’umanità e nella sua infinita ricchezza. Un viaggio che lo trascina ai margini della società e che regalerà al protagonista incontri memorabili. Una riflessione sul significato di cosa sia e cosa rappresenta la “casa”, a cui vorrà tornare affidandosi con coraggio anche ad uomini poco raccomandabili.

La rassegna prosegue con l’incontro con la scrittrice bresciana Rosi Polimeni, che venerdì 6 marzo alle 20.30 presenterà il suo ultimo lavoro “Le strade del mare”. Un romanzo avvincente, che narra la storia di tre donne, Cesarina, Erminia e Cosima, rispettivamente nonna, figlia e nipote. Nel raccontare le proprie vite, esse ricordano pezzi di quest’Italia migrante su e giù per gli oceani; le loro storie, in prima persona, si intrecciano in una saga familiare tutta al femminile. Vite segnate da pesanti conflitti e grandi amori, accomunate dal desiderio di memoria e di parola e dalla difficile e coraggiosa arte del ricominciare sempre da capo, «montando e smontando, per poi rimontare».
Al termine dell’incontro sarà presentata la nuova produzione, strettamente intrecciata al romanzo della Polimeni, del Teatro Caramella, “Le strade del mare”: un lavoro che parla della diversità; degli incontri/scontri fra generazioni di madri e figli; della ricerca di libertà e di riscatto di chi è lontano dalla terra natia. Una vicenda che attraversa un lungo periodo storico e incrocia la storia delle donne nel corso di un secolo segnato dalle rotte migranti tra la Sicilia e il Brasile. La regia è di Fabio Tedoldi; interpreta Monica Gilardetti.

Infine, in occasione della Festa della donna, domenica 8 marzo alle ore 20.30 sarà la volta del coraggio femminile con l’autrice bresciana Maria Rosaria di Domenico. L’autrice, originaria di Capriano del Colle, presenterà “Elektra. Dieci storie di donne”; in questo romanzo, dieci storie di donne ci accompagneranno in un meraviglioso ed emozionante viaggio nell’universo femminile, fatto di contesti e situazioni diverse, accomunate dalla forza e dal coraggio insito nella donna.

Ad eccezione dell’incontro con Fabio Geda, riservato agli studenti dell’Istituto “V.Capirola”, tutti gli incontri sono ad ingresso libero e si svolgono presso la Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense, che ha sede in Villa Badia di Leno, in via Marconi 28.

 

Scarica qua la locandina degli incontri “A testa alta”!

 

Per informazioni

Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense
tel. 030-9038463 / 331-6415475
mail: info@fondazionedominatoleonense.it
web: www.teatrocaramella.it

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archivio Iniziative Biblioteca

2018 (2)

2016 (1)

2015 (5)

2014 (9)

2013 (8)

2012 (2)