AcqueDotte: è musica tra Cremona e Salò

Festival Acque dotte (1)

AcqueDotte: è musica tra Cremona e Salò

di Fondazione Dominato Leonense

21 luglio 2016

 

Dopo il grandissimo successo dello scorso anno, riprende il viaggio di AcqueDotte, il festival musicale tra Cremona e Salò. La seconda edizione della rassegna rinnova il gemellaggio fra il lago di Garda e il Po, toccando le due località unite da quella tradizione liutaria che avvicina il maestro Gasparo da Salò e i geni cremonesi Amati e Stradivari. Ancora una volta sarà l’acqua il filo conduttore che legherà Cremona e Salò, da cui nascono i nove spettacoli in cartellone. La musica diventa il pretesto per far incontrare culture, realtà, storie e civiltà diverse.

Festival Acque dotte (2)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le acque inizieranno ad agitarsi venerdì 8 luglio con il concerto della star Dee Dee Bridgewater, che porterà a Cremona il suo progetto musicale realizzato in occasione del decennale dell’uragano Katrina. L’acqua diverrà momento di divertimento con la Banda Osiris che, nella sua originale “Acquacotta”, domenica 17 luglio a Salò farà un minestrone tutto sapore e ironia.

Dalle acque delle Asturie arriverà a Cremona venerdì 29 luglio il musicista Hevia, la cui cornamusa si nutre dei suoni celtici del nord Europa. Sempre a Cremona, martedì 2 agosto sarà in scena la cantante tedesca Ute Lemper con il suo tango, mentre giovedì 11 agosto sarà la volta della danza con gli Evolution Dance Theater che porteranno in scena “Black, light & water”.

E mentre a Salò sabato 20 agosto Greta Panettieri e Fabrizio Bosso renderanno omaggio a Mina interpretando “Pioggia di marzo”, venerdì 26 agosto a Cremona Moni Ovadia e l’Orchestrina Adriatica getteranno un ponte tra le due sponde dell’Adriatico, per raccontare storie tra musica e parole che voleranno dalla costa italiana a quella balcanica. Domenica 28 agosto, dalla terrazza sul Po di Cremona, la Tango Spleen Orquestra evocherà il viaggio in mare che tanti italiani facevano per trovare fortuna in Argentina, incontrando quella intrigante musica che ha il sapore di un tramonto a Buenos Aires.

Ancora l’acqua, elemento raro e prezioso, come nell’Etiopia cantata da Saba Anglana nel suo Biyo sabato 3 settembre a Salò.

La chiusura sarà affidata ai Midj, i musicisti italiani di jazz che sabato 17 settembre animeranno il cortile del Museo civico Ala Ponzone di Cremona in occasione del Jazz Day 2016.

Gli appuntamenti in programma a Salò si terranno in piazza della Vittoria, mentre location dei concerti cremonesi sarà il cortile dello storico Palazzo Trecchi. Unica eccezione per la serata tanguera che si svolgerà sul lungoPo Europa, sulla riva baciata dalle acque del fiume.

 

Scarica qui il programma di AcqueDotte!

 

Per informazioni:
Mail: acquedotte@gmail.com
Sito Web: www.comune.cremona.it/node/435448

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archivio SEZIONE “Sul territorio”

2019 (14)

2018 (27)

2017 (34)

2016 (51)

2015 (37)

2014 (57)

2013 (32)

2012 (5)

2011 (3)

2010 (3)

2009 (9)

2008 (4)

2007 (7)

2006 (2)

2005 (3)

2004 (1)