Alla Lubes, tre donne che cambiarono la storia

Caterina-de-Medici

Alla Lubes, tre donne che cambiarono la storia

di Fondazione Dominato Leonense

26 febbraio 2016

 

Continuano gli appuntamenti della Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica di Leno. Tema della prossima lezione, che si terrà mercoledì 9 marzo alle ore 15:00 presso il salone di Villa Badia, saranno le donne che nel 1500 hanno scritto la storia.

regine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fu un secolo importante il 1500. Fu il secolo della Disfida di Barletta, del regno di Re Carlo V di Spagna, della riforma di Martin Lutero, del Concilio di Trento, del celebre Editto di Nantes. Ma fu, soprattutto, secolo di regine, come Caterina de Medici, Elisabetta I e Maria Stuarda.

Caterina de Medici fu regina consorte di Francia dal 1547 al 1559 come sposa di Enrico II di Francia. Nota, dal 1559, come la regina madre, ebbe una grande e duratura influenza nella vita politica francese di quel tempo ed oggi è considerata una delle più significative sovrane di Francia, sostenitrice della tolleranza civile che tentò più volte di seguire una politica di conciliazione sociale.

Unica figlia sopravvissuta di Enrico VIII e della sua seconda moglie, Anna Bolena, Elisabetta I venne incoronata regina 15 gennaio 1559, dopo essere stata liberata dalla prigionia alla quale era stata sottoposta nel 1558 per evitare che prendesse il potere. Il suo regno, segnato da molti avvenimenti importanti, fu lungo e prosperoso: pose le basi della futura potenza commerciale e marittima della nazione ed iniziò la colonizzazione dell’America settentrionale.

Maria Stuarda fu regina di Scozia dal 14 dicembre 1542 al 24 luglio 1567. Regina a pochi giorni di vita, venne consacrata per diritto divino a soli nove mesi: quella di Maria Stuarda fu una vita che iniziò e finì tragicamente. Da Maria Stuarda discende l’attuale regina d’Inghilterra Elisabetta II.

Ma quali curiosità si celano dietro a queste tre grandi donne? A guidarci in questo viaggio nel secolo delle Regine sarà la Prof.ssa Milena Moneta, docente dell’Istituto Superiore “V.Capirola” e giornalista del quotidiano Bresciaoggi.

Le iscrizioni alla LUBES sono ancora aperte: la quota, che da la possibilità di partecipare a tutti gli incontri che si terranno fino a maggio 2016 è di 20 euro. Possono essere effettuate presso l’ufficio della Fondazione Dominato Leonense in Via Marconi 28 a Leno oppure prima delle lezioni.

 
Per informazioni:
Fondazione Dominato Leonense
tel: 030-9038463 / 331-6415475
mail: info@fondazionedominatoleonense.it

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Il mercoledì alle 15.00




Il mercoledì alle 15, in Villa Badia.

Archivio sezione “LUBES”

2019 (2)

2018 (5)

2017 (20)

2016 (23)

2015 (18)

2014 (23)

2013 (5)

2012 (8)

2011 (8)

2010 (1)