Alla Pieve di Comella la Giornata del FAI

GiornataFAI_focus 2

Alla Pieve di Comella la Giornata del FAI

di Fondazione Dominato Leonense

7 marzo 2014

Da oltre 20 anni la Giornata di Primavera del FAI – Fondo Ambiente Italiano – fa risvegliare nei cittadini italiani l’amore per proprio patrimonio d’arte e di natura. Una giornata speciale, durante la quale vengono aperti al pubblico, in via eccezionale, siti di particolare interesse e bellezza in tutta Italia.

GiornataFAI_focus“Luoghi della Carità in Brescia e Provincia” è il tema conduttore accolto dalla delegazione bresciana per la XXII edizione, programmata per il 22 e 23 marzo prossimo. L’evento accompagna i visitatori alla scoperta dei luoghi dai quali si è propagata l’azione caritatevole di enti laici e religiosi, in città e provincia, aperti in occasione delle eccezionali visite FAI di Primavera.

“Augusto e Brixia” è il secondo tema scelto dal FAI Brescia, condiviso con molte altre Delegazioni italiane che hanno accolto l’invito ad unificare sul territorio nazionale la proposta FAI celebrativa del bimillenario della morte dell’imperatore romano Ottaviano Augusto.

Nella Bassa Bresciana i “Luoghi della Carità” ruotano attorno alla storia dell’abbazia di San Benedetto di Leno, il complesso monastico che nei mille anni di “dominato leonense” lasciò un’impronta fondamentale sul territorio. Questa storia millenaria è stata raccolta dalla Fondazione Dominato Leonense, che dal 2004 propone studi, scavi archeologici e ricerche per approfondirne la conoscenza e divulgarla alla cittadinanza.

La giornata FAI di domenica 23 marzo si svolge tra storia e leggenda della grande abbazia, con la proposta di un itinerario guidato da percorrersi a piedi o in bicicletta da Milzano a Regona di Seniga, lungo il viottolo campestre che porta alla pieve di Santa Maria Annunciata di Comella, oratorio campestre del XIII secolo legato ai monaci benedettini di Leno.

comella (1)

Una passeggiata di 5 Km, adatta a tuti, con partenza da Milzano in piazza Roma dalle ore 9.30 alle 12 e dalle 14 alle 16. Lungo il percorso è prevista una sosta alla stazione ornitologica di cattura e inanellamento degli uccelli migratori, allestita per l’occasione.
Alla fine di questo percorso, che insegue le anse del fiume Mella fino a giungere alla Pieve di Comella, Valerio Gardoni proietterà il filmato “Il viaggio di Ermoaldo”: 1000 chilometri a piedi da Leno a Montecassino sulle tracce del sentiero percorso nell’VIII secolo dal monaco benedettino Ermoaldo, fondatore dell’Abbazia di Leno.

Il racconto di 1000 chilometri di incontri, di paesaggi, di storia. Un viaggio da lui compiuto ripercorrendo a piedi la leggenda, dopo 1200 anni, per raggiungere, viaggiando e vivendo come un viandante pellegrino del tempo, la lontana Abbazia di Montecassino. Un lungo cammino, ricco di emozioni, di calore umano, di fatica e solitudine. La pieve di Comella, prima tappa del viaggio di Ermoaldo, è stato il primo dei tanti tramonti lungo il cammino.

Per i partecipanti sarà inoltre possibile visitare, con una guida, il museo contadino di Milzano.

Per informazioni:

FAI Delegazione di Brescia
Sede: Via Musei 34 – 25121 Brescia
tel. e fax 030 3755030
Orari di apertura: martedì, ore 10.00 – 12.30; giovedì, ore 10.00 – 12.30 / 16.00 – 18.00
email: delegazionefai.brescia@fondoambiente.it

 

 

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archivio SEZIONE “Sul territorio”

2019 (7)

2018 (28)

2017 (34)

2016 (51)

2015 (37)

2014 (57)

2013 (32)

2012 (5)

2011 (3)

2010 (3)

2009 (9)

2008 (4)

2007 (7)

2006 (2)

2005 (3)

2004 (1)