Alla scoperta dell’antico monastero di San Benedetto di Polirone

Alla scoperta dell’antico monastero di San Benedetto di Polirone

di Fondazione Dominato Leonense

14 ottobre 2007

Il terzo itinerario d’arte proposto dalla Fondazione Dominato Leonense per i suoi soci ci conduce alla scoperta dell’antico monastero di San Benedetto di Polirone, per otto secoli centro di vita spirituale, culturale ed economica dell’Oltrepò mantovano.

Il piccolo paese di San Benedetto Po è infatti noto proprio perché ospita questo bel complesso benedettino fondato da Tedaldo di Canossa nel 1007 ed amato dalla contessa Matilde che qui volle essere sepolta.
Il monastero di Polirone, chiamato così perché sorge tra il Po e il Lirone, è uno dei più importanti complessi benedettini della Val Padana; situato nel centro di San Benedetto Po narra secoli di storia attraverso affreschi, statue, mosaici ed altri elementi architettonici-decorativi.

La vista del monastero viene percepita con una prospettiva seducente sin quando all’orizzonte, in una terra di confine adagiata sulle rive del grande fiume, appare maestoso il profilo dei due campanili benedettini. Una percezione che racchiude mille anni vissuti in parallelo con le consorelle di Cluny e di Montecassino, un soffio che si respira percorrendo i chiostri, entrando nell’abbazia e risalendo lo scalone del Barberini, per volgere lo sguardo a quella pianura che tanto è stata custodita dalla laboriosa opera dei monaci.

Il periodo di maggior fulgore dell’abbazia lo si ebbe verso il XV secolo, quando la chiesa e il chiostro vennero ricostruiti in forme tardo-gotiche e, nel ‘500, quando Giulio Romano, l’architetto dei Gonzaga, progettò e costruì la ricca facciata rinascimentale. L’inevitabile declino culminò nel 1797 quando Napoleone soppresse il monastero con conseguente razzia di beni da parte delle truppe napoleoniche e della popolazione.

E’ da tempo in atto un’intensa campagna di recupero e conservazione da parte della Parrocchia. Da segnalare anche, in prossimità del chiostro, il Museo di Cultura Popolare Padana, dove sono custoditi numerosi oggetti di uso agricolo, artigiano e domestico.

Programma della giornata

ore 14.00: ritrovo con mezzi propri a Leno in Via XXV Aprile davanti alla Filiale della Cassa Padana e partenza per San Benedetto Po (Mn) – circa 80 km –

Oppure

ore 15.30: ritrovo davanti all’ingresso del complesso abbaziale e inizio visita guidata offerta dal Consorzio Agriturismo di Mantova.
L’iscrizione è gratuita ed è riservata ai soci della Fondazione Dominato Leonense. Per motivi organizzativi è necessario prenotarsi.

Per informazioni e prenotazioni contattare la Fondazione Dominato Leonense:
Tel/fax: 030/9038463
info@fondazionedominatoleonense.it
www.fondazionedominatoleonense.it

Categorie:

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archivio SEZIONE “Sul territorio”

2019 (11)

2018 (27)

2017 (34)

2016 (51)

2015 (37)

2014 (57)

2013 (32)

2012 (5)

2011 (3)

2010 (3)

2009 (9)

2008 (4)

2007 (7)

2006 (2)

2005 (3)

2004 (1)