Un cd per “La messa dell’uomo disarmato”

Un cd per “La messa dell’uomo disarmato”

di Fondazione Dominato Leonense

1 ottobre 2011

“La messa dell’uomo disarmato”, il romanzo di Luisito Bianchi scritto negli anni ‘70, capolavoro della letteratura sulla Resistenza e la Liberazione di ispirazione cristiana, viene riproposto al pubblico con un cd, promosso dalla Fondazione Dominato Leonense.

Luisito Bianchi, sacerdote dal 1950, oggi cappellano presso il Monastero benedettino di Viboldone nei pressi di Milano, ambienta il romanzo a Vescovato, suo luogo natale, borgo rurale a pochi chilometri da Cremona. Il sacrificio, la fraternità e la gratitudine di una popolazione disposta a tutto pur di preservare ideali di libertà e uguaglianza sono solo alcuni dei temi fondamentali trattati da Luisito Bianchi, che crea un parallelo ideologico tra la Costituzione del Regno d’Italia e la Costituzione della Repubblica Italiana, la resistenza all’occupazione nazifascista ridefinita come un secondo Risorgimento.

La Fondazione Dominato Leonense in quest’opera ha riconosciuto un valore da sostenere e da divulgare, e per questo motivo è nato, da un’idea di Vittorio Bellavite, il progetto di un cd audio, a cura della regista Maria Elisabetta Marelli, che racconta le tre parti in cui il romanzo è diviso: la Resistenza fino alla caduta del fascismo ne “Il gemito della parola”, il percorso fino alla Liberazione ne “Il silenzio della parola”, il dopoguerra ne “Lo svelamento della parola”.

Le letture sono affidate a Roberto Marelli e ad Anna Goel, che ha accompagnato don Luisito Bianchi per anni nella divulgazione del suo messaggio in presentazioni pubbliche: entrambi attori intensi, impegnati nella prosa italiana, hanno lavorato con i più grandi autori e registi, diffondendo un messaggio di amore e dedizione per il sostegno culturale.

Il cd, realizzato dalla società Agon, centro di produzione, ricerca e sperimentazione milanese, col coordinamento del maestro Massimo Marchi, ha riunito artisti di prestigio, affidando le musiche a tre compositori di grande importanza nel panorama non solo italiano ma internazionale: Roberto Andreoni, sensibile alle tematiche cristiane e scrittore dell’oratorio “SI” commissionato dalla curia nel 2000 per il Giubileo; Pietro Pirelli, compositore e performer per musiche con un interesse che spazia in tutti i campi di rappresentazione, sperimentatore e visionario, che in questo progetto esplora lo straordinario universo espressivo delle pietre sonore di Pinuccio Sciola; Fabio Vacchi, compositore sia di operistica che di film, nel 2002 ha vinto il premio cinematografico David di Donatello per la migliore colonna sonora, per il film “Il mestiere delle armi” di Ermanno Olmi, col quale ha continuato la collaborazione nei film successivi.
Le composizioni dei maestri sono eseguite dai musicisti di “Sentieri Selvaggi”, che propongono un esecuzione capace di supportare ulteriormente la riflessione nell’ascolto del testo.

La realizzazione del cd vanta anche l’importante collaborazione con l’INSMLI, Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, che ha affidato allo storico Mimmo Franzinelli il compito di elaborare un testo, pubblicato in un libretto allegato al cd, di inquadramento storico: il risultato è un prezioso saggio, un’acuta disanima della Resistenza meno conosciuta, quella lottata e vissuta nelle pianure, che aiuta a comprendere meglio la tragicità del particolare momento storico.

Un gruppo prestigioso quindi per un progetto ambizioso, che vuole rendere accessibile a tutti questo meraviglioso romanzo e che mira a spronare alla lettura dell’intero testo, edito da Sironi, chi non l’avesse ancora fatto.
Il cd verrà proposto e distribuito alle scuole, con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi allo studio di uno scrittore unico nel suo genere e di sostenere la comprensione di un’opera complessa quanto lineare come “La messa dell’uomo disarmato”.

E’ un inno all’amore per la propria terra, è un’ode alla memoria e al ricordo, e non da meno, un omaggio alla sensibilità di Luisito Bianchi, che ha saputo scrivere un testo capace, oggi come allora, di fare riflettere e di regalare emozioni senza tempo.

 

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricerca