Inferno Party: un Dante da primo premio

capirola

Inferno Party: un Dante da primo premio

di Fondazione Dominato Leonense

8 maggio 2014

 

Anche quest’anno, l’Accademia della Crusca e la Loescher Editore hanno proposto il progetto “La selva, il monte, le stelle”, percorso didattico con il quale promuovere, nelle scuole italiane, un premio di lettura dantesca per continuare a far sentire la voce di Dante attraverso le voci dei ragazzi, e per mantenere viva la tradizione della Divina Commedia con l’aiuto dei nuovi media.

danteI ragazzi dell’Istituto d’Istruzione Superiore “V. Capirola” di Leno, con il sostegno degli insegnanti, hanno colto l’occasione per realizzare il cortometraggio “Inferno Party”, che contiene tutto il Canto III dell’Inferno, “L’antinferno e l’incontro con l’ignavi”.

 

Clicca qua per vedere il video!

 

Un compito importante, ma anche divertente: il video è ambientato nei giorni nostri, a Leno in Villa Badia, sede della Fondazione Dominato Leonense, sotto le cui mura giacciono i resti dell’antica abbazia benedettina voluta da Re Desiderio.

La trama. In una villa sta per iniziare una festa in onore di Dante e in effetti, il poeta fiorentino, ritorna in vita grazie ad un’evocazione. Il protagonista viene accompagnato da un “Virgilio alternativo”, che gli fa da guida in questo party del XXI secolo.

La premiazione del Concorso Nazionale Loescher si è svolta a Torino domenica 11 maggio, in occasione del Salone Internazionale del Libro. Per la loro creatività e per l’impegno nella realizzazione del filmato, i ragazzi dell’Istituto “V.Capirola” sono stati premiati come vincitori assoluti del progetto! Tra gli oltre cento partecipanti al progetto (tra cui l’Università del Cairo e altre scuole estere), l’istituto superiore lenese è stato classificato primo per il voto dell’Accademia Crusca, primo per la giuria Loescher e primo per la giuria popolare. Una grande soddisfazione per i protagonisti del video e per i professori che hanno coordinato il progetto: Alessandro Bonini (regista), Piero Forlani, Milena Moneta e Silvia Ungaro.

Le motivazioni della giuria sono state:  “Per proporre il loro Inferno party gli studenti dell’Istituto “V. Capirola” hanno lavorato sul canto Inferno III, realizzando un contributo molto divertente e di altissima qualità recitativa e tecnica. Il video è risultato primo classificato non solo in assoluto, ma anche considerando separatamente i risultati di ciascuna delle tre giurie.
Straordinaria la resa dei personaggi: un Dante perplesso e intimidito, e solo alla fine pronto a lanciarsi nella musica del party; un Virgilio molto espressivo, disinvolto e suadente; un Caronte livido e furioso, ma subito disposto a cedere alle lusinghe di Virgilio. La traduzione ironica del viaggio dantesco in una festa di adolescenti non è solo divertente, ma è sorretta da un’intelligente lettura e attualizzazione del testo dantesco, curata fin nei minimi particolari. Ottime le musiche, l’ambientazione e le riprese. “

Gli studenti e la Scuola hanno deciso di devolvere il riconoscimento in denaro all’associazione ADA Onlus di Desenzano del Garda.

Complimenti vivissimi a tutti!

 

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archivio SEZIONE “Sul territorio”

2019 (11)

2018 (27)

2017 (34)

2016 (51)

2015 (37)

2014 (57)

2013 (32)

2012 (5)

2011 (3)

2010 (3)

2009 (9)

2008 (4)

2007 (7)

2006 (2)

2005 (3)

2004 (1)