La Fondazione a Strasburgo

La Fondazione a Strasburgo

di Fondazione Dominato Leonense

1 gennaio 2007

 

La Fondazione Dominato Leonense si presenta al Parlamento Europeo di  Strasburgo come portatrice dei grandi valori benedettini

Nel cinquantenario della formazione dell’Unione Europea l’attenzione è rivolta verso il Santo Patrono d’Europa, San Benedetto.

Paulicelli parlamentoMercoledì 17 gennaio, all’interno del Parlamento Europeo di Strasburgo, in occasione delle prime sedute plenarie del 2007, si è tenuto il concerto del cantautore Michele Paulicelli, in questi mesi in tour con “Ora et labora. Storie e miracoli di San Benedetto”.

L’evento è stato organizzato da Cassa Padana, Federcasse e Fondazione Dominato Leonense, con il prezioso contributo dell’europarlamentare on. Patrizia Toia che, attraverso la sua segreteria, ha tenuto tutti i contatti e ha risolto i problemi logistici e di autorizzazioni, e di Enzo Pezzini, dell’ufficio di rappresentanza di Confcooperative presso le istituzioni comunitarie.

Questo evento assume una particolare valenza in quanto il 2007 è l’anno in cui si celebra il cinquantenario della formazione dell’Unione Europea. Infatti, il trattato di Roma del 1957 sancì la formazione della CEE che si trasformò poi in UE col famoso trattato di Maastricht del 1992. Una specie di Stati Uniti d’Europa, che all’inizio del 2007 sarà composto da 27 Stati con una popolazione di mezzo miliardo di persone.

Il Santo Patrono di questa istituzione è proprio San Benedetto, proclamato nel 1964 da Paolo VI. Infatti il santo di Norcia è tra i costruttori più attivi di questa idea di Europa, unificata attorno ai valori cristiani.

I parlamentari, sia italiani che stranieri, hanno accolto con grande favore questa iniziativa, sentendosi coinvolti nel profondo dalle parole di San Benedetto, portate a noi grazie alle splendide canzoni di Michele Paulicelli.

Una delegazione di Cassa Padana, Federcasse e Fondazione era presente alla manifestazione; la Fondazione, con la collaborazione di Archenatura, ha inoltre allestito un appetitoso buffet per gli spettatori, composto da soli prodotti locali, come il parmigiano reggiano, il torrone di Cremona, i diversi prodotti realizzati con la farina di monococco e il salame.

Ad assistere al concerto erano presenti, tra gli altri, gli euparlamentari Lilli Gruber, Marco Rizzo, l’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini, Mario Borghezio, il Segretario Generale di Confcooperative Vincenzo Mannino e Pfimlin Etienne, Presidente della Federazione del Credit Mutuel francese e Presidente dell’Unione Europea delle Banche Cooperative.

Il concerto è stato suggestivo ed emozionante, anche grazie l’intervento straordinario di padre Notker Wolf, Abate Primate della Confederazione Benedettina, che ha suonato il flauto traverso in tre canzoni: “Ora et labora”, “Solitudine” e il pezzo finale “Figli d’Europa”, un vero e proprio inno europeo, che ha visto i presenti partecipare attivamente all’esecuzione con un caloroso battimani.

 

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archivio SEZIONE “Sul territorio”

2019 (14)

2018 (27)

2017 (34)

2016 (51)

2015 (37)

2014 (57)

2013 (32)

2012 (5)

2011 (3)

2010 (3)

2009 (9)

2008 (4)

2007 (7)

2006 (2)

2005 (3)

2004 (1)