L’altro Risorgimento

L’altro Risorgimento

di Fondazione Dominato Leonense

10 giugno 2011

E’ dedicata a Francesco Pistoja (Isola Dovarese 1838 – 1927), giovane volontario arruolatosi nel 1859 nell’esercito piemontese per liberare la Lombardia dall’Austria e militare di carriera fino al grado di tenente generale nell’esercito dell’Italia Unita, e alla comunità di Isola Dovarese, coinvolta in prima persona nelle vicende risorgimentali, la mostra documentaria intitolata L’altro Risorgimento. Isola Dovarese “piccola pietra nel grande edificio dell’Indipendenza” e il gen. Francesco Pistoja allestita presso l’oratorio di San Giuseppe.

pistoja francescoLa mostra sarà inaugurata venerdì 10 giugno 2011 alle ore 18.

Il percorso espositivo si articola in sette sezioni che presentano diverse tematiche:
- “Francesco Pistoja e l’ambito familiare”,
- “Francesco Pistoja militare e politico”,
- “L’assistenza alle truppe”,
- “L’ospedale per i feriti francesi”,
- “Gli echi delle vicende nazionali”,
- “La ripresa”,
- “Gli isolani che hanno partecipato alle guerre d’Indipendenza”.

In mostra materiale documentario inedito, fotografie, oleografie e stampe che documentano la storia della nostra unificazione attraverso gli echi dei grandi eventi che hanno coinvolto i cittadini di Isola Dovarese. Eventi ai quali parteciparono – come ha sottolineato Maria Luisa Betri dell’Università degli Studi di Milano e responsabile scientifico – molti uomini e molte donne, “non necessariamente tutti e tutte di primo piano, non necessariamente tutti e tutte autorevoli e potenti, ma capaci, con la loro partecipazione, di farne un movimento ampio, ricco, complesso”.

In questo Risorgimento “corale” si inserisce a pieno titolo anche la vicenda di Isola , borgo collocato in una strategica posizione nelle retrovie di alcune delle più importanti battaglie delle guerre d’indipendenza, e i cui abitanti – borghesi, sacerdoti, artigiani, manovali – non solo nutrirono sentimenti patriottici, ma confluirono anche numerosi nelle file del volontariato e prestarono assistenza, allestendo una apposita struttura di ricovero, a molti feriti, reduci dai campi di battaglia.

La mostra infatti vuole testimoniare “come anche questa piccola borgata sia profondamente devota alla causa italiana – così sosteneva il primo cittadino nei mesi che seguirono l’unificazione – e sia ardentemente desiderosa di vantare anch’essa una piccola pietra al grande edificio dell’Indipendenza”.

Il catalogo, a cura di Angela Bellardi direttrice dell’Archivio di Stato di Cremona, comprende due saggi storici di Francesco Castagnidoli e di Elisa Chittò, i quali insieme al percorso della mostra intrecciano, in una coinvolgente sequenza, i piani di una piccola e di una grande storia che fanno ripercorrere, in una vivace realtà della bassa pianura tra Cremona e Mantova, alcuni dei momenti salienti della costruzione dello Stato unitario e del suo successivo consolidarsi, allo schiudersi del XX secolo.

 

La mostra è realizzata da:
Archivio di Stato di Cremona
Società Storica Cremonese
con il sostegno di Cassa Padana

Hanno collaborato:
Laboratorio di restauro Luciano Sassi
Comune di Isola Dovarese
Asp Casa di Riposa San Giuseppe
Proloco di Isola Dovarese
Auser
Eco Museo

La mostra resta aperta il sabato e la domenica dalle 16 alle 20

Per informazioni e prenotazioni:
Archivio di Stato:
Tel. 0372 565399 / 393 4672149

 

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>