Storie di donne

Strade mare

Storie di donne

di Fondazione Dominato Leonense

23 febbraio 2017

L’associazione teatrale culturale CaraMella, in occasione della Festa della Donna, propone una rassegna teatrale al femminile: “Storie di donne. Donne nella storia”, spettacoli inseriti all’interno del calendario di Tuttiateatro. Teatro per tutti.

Strade mare

Il primo appuntamento è Sabato 4 Marzo, alle 21.00 a Palazzo Bertazzoli di Bagnolo Mella, con lo spettacolo vincitore, nel 2016, del Premio Nazionale Stella d’Argento: Le strade del Mare, tratto dall’omonimo romanzo di Rosi Polimeni.
Tre donne, Cesarina, Erminia e Cosima, rispettivamente nonna, figlia e nipote. Nel raccontare le proprie vite, esse ricordano pezzi di quest’Italia migrante su e giù per gli oceani; le loro storie, in prima persona, si intrecciano in una saga familiare tutta al femminile. Vite segnate da pesanti conflitti e grandi amori, accomunate dal desiderio di memoria e di parola e dalla difficile e coraggiosa arte del ricominciare sempre da capo, «montando e smontando, per poi rimontare».
“Le strade del mare”: un lavoro che parla della diversità; degli incontri/scontri fra generazioni di madri e figli; della ricerca di libertà e di riscatto di chi è lontano dalla terra natia. Una vicenda che attraversa un lungo periodo storico e incrocia la storia delle donne nel corso di un secolo segnato dalle rotte migranti tra la Sicilia e il Brasile. Ingresso 7 euro.

Si prosegue Mercoledì 8 Marzo in Villa Badia a Leno, alle 21.00, con il saggio delle allieve del corso di lettura espressiva svoltosi in Villa Badia nei mesi scorsi. Sarà presentato: “Le libertà violate”, spettacolo che racconta le condizioni delle donne in carcere. Un viaggio tra le detenute di San Vittore che cerca di far capire cosa significa vivere dietro le sbarre. La ripetitività quotidiana senza nessun orizzonte, la pesantezza del passato che affossa mente e sentimenti, la paura al momento dell’uscita dal carcere…Per un caso beffardo o per una scelta impulsiva, ci si può ritrovare con la vita drammaticamente trasformata. Sogni e prospettive vengono di colpo spezzati, ma l’umanità non scompare in una cella, è ancora presente in un’anima pronta a rifiorire di nuovo. Una toccante e coinvolgente storia di donne vere, pronte a confrontarsi con il mondo fuori dal carcere senza reticenze o giustificazioni. Ingresso gratuito.

La rassegna si conclude con il doppio appuntamento dello spettacolo: Le streghe della notte, presentato a Palazzo Bertazzoli venerdì 10 e sabato 11 Marzo. Le vicende di giovani donne russe, operaie, insegnanti, maestre d’asilo, istruttrici di volo e tutte coloro che erano in grado di combattere… che durante la seconda guerra mondiale si opposero all’invasione tedesca e chiesero di essere arruolate nell’aviazione militare.
Determinate e capaci, durante i loro attacchi notturni causarono ingenti danni alla coalizione nazifascista, che gli valse il titolo di “Streghe della notte”. L’esercito russo fu l’unico ad avere dei reggimenti tutti al femminile. Donne coraggiose, che parteciparono alla difesa della nazione con caparbietà ed estremo sacrificio, videro riconosciuti i loro meriti solo diversi anni dopo la guerra, ragion per cui la loro storia venne dimenticata. Ingresso 7 euro.

 

_____________
Per informazioni:
Teatro CaraMella
Tel. 030-6821448
www.teatrocaramella.it 

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

Immagine CAPTCHA

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Archivio sezione “spettacoli”

2019 (2)

2018 (8)

2017 (12)

2016 (8)

2015 (7)

2014 (11)

2013 (2)

2012 (1)