La raccolta della lavanda

lavanda

La raccolta della lavanda

di Fondazione Dominato Leonense

20 luglio 2013

 

Nel mese di luglio la lavanda, pianta conosciuta fin dai tempi più antichi per le sue proprietà analgesiche e rilassanti, sprigiona tutta la sua bellezza e l’intensità del suo profumo.

Già nel medioevo, nelle abbazie di mezza Europa, i monaci avevano appreso l’utilizzo curativo delle erbe, e nei loro orti  - detti i giardini dei semplici – , venivano coltivate per poi essere utilizzate per curare i bisognosi.

lavanda

Tra le piante con effetto medicinale, la lavanda è segnalata, negli antichi testi, per la cura degli squilibri energetici: veniva sparsa su pavimento delle case per difendersi dalle malattie infettive, soprattutto dalla peste mentre nella tradizione erboristica popolare viene usata per combattere influenza, bronchiti, infezioni alla gola, foruncoli, piaghe.

La lavanda era inoltre indicata in particolar modo per le crisi di tristezza e malinconia delle donne: tradizionalmente, i fiori della lavanda venivano usati dalle giovani spose per profumare il proprio corredo e preservare la biancheria dal pericolo delle tarme, lasciando un gradevole profumo.

Ancora oggi, nell’aromaterapia tradizionale l’olio essenziale di lavanda viene considerato uno degli oli più versatili per il suo effetto sedativo e calmante; è ottimo per combattere lo stress, l’insonnia, la tachicardia, l’ipertensione, per sollevare lo spirito, tonificare il sistema nervoso e attenuare i conflitti emozionali.

Possiamo quindi dire che al medioevo ai giorni odierni, alle piante del giardino dei semplici, tra le quali la lavanda, veniva prestata cura, attenzione ma soprattutto maestria e lavoro affinché, una volta lavorata, potesse sprigionare tutti i suoi benefici.

Per chi volesse rivivere queste tradizioni, antiche ma ancora attuali, presso l’agriturismo Ca’ Bacchetta, situato tra le colline piacentine a San Michele di Morfasso, a pochi chilometri da Castell’Arquato, domenica 25 agosto si potrà rivivere l’antico rito della raccolta della lavanda, profondamente sentito dalla popolazione locale.

Il ritrovo è alle ore 10.00. Per i partecipanti la possibilità di pranzare presso l’agriturismo  e usufruire dell’area relax.
Costo 25  euro.

 

Per maggiori informazioni:
tel.: 333-1129643
mail: si.gio2013@virgilio.it

Lascia un commento

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*

ERRORE: il plugin si-captcha.php informa che il supporto GD image non é stato rilevato in PHP!

Contatta il tuo fornitore del servizio di hosting e domada perché il supporto GD image non sia stato abilitato per il PHP.

ERRORE: il plugin si-captcha.php informa che la funzione imagepng non é stata rilevata in PHP!

Contatta il tuo fornitore del servizio di hosting e domada perché la funzione imagepng non sia stata abilitata per il PHP.


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>